martedì 25 marzo 2008

elezioni a Spadafora

Ed eccoci al post Spadaforese, dedicato alle regionali future, ormai imminenti.

Alcuni amici mi hanno fatto notare una confusione estrema negli schieramenti politici paesani, frutto questo di una diversificazione delle personalità politiche nostrane, molte di quest’ultime cercano appigli per avere una legittimazione in vista delle provincili e soprattutto delle ormai vicine comunali del 2009.

La situazione giustamente e’ ingarbugliata ma può prospettare notevoli scenari, non sempre proponibili in maniera preventiva, tutto dipenderà dai numeri che usciranno dalle urne, e dai quei numeri si potrà valutare con molta più esattezza ciò che avverrà.

Qualche discussione si può però iniziare ad intavolarla, soprattutto legata ai gruppi maggiori.

Secondo la mia personale opinione, chi avrà tutto da guadagnare (ma anche tutto da perdere), e’ il gruppo dell’Ex AN, su Spadafora, e’ sicuramente il gruppo piu corposo, alle ultime elezioni erano in crescita, il loro referente che campeggia sui muri di tutto il paese, nel 2006 nel nostro paese prese una caterva di voti, all’epoca erano visti come il nuovo adesso dopo due anni di esperienza di governo all’ARS, se confermassero quei voti gia sarebbe una dimostrazione di forza non indifferente, personalmente credo che faranno bene, la forza con qui usciranno potrebbe essere il trampolino di lancio per la candidatura provinciale di quel Briuglia, che di fatto sta mantenendo in vita la sindacatura attuale, se e dico se anche la prova “provinciale” dovrebbe dimostrare una forza fuori dal comune, gli scenari potrebbe evolversi in ottica comunale, lasciando intendere la preparazione di una lista comunale giovane e forte (come gli spigolatori di Sapri).

Passando agli altri gruppi di forza territorialmente influenti, l’ex sindaco non nasconde la sua simpatia verso quel Nello Musumeci che ha l’ambizione di dar vita ad una nuova destra ( e a cui io guardo con attenzione), anche qui si dovrà vedere cosa diranno i numeri, la mia personale impressione e’ che non saranno clementi, il prendere infatti 100/200 voti, ma avere al contempo aspirazioni comunali, potrebbe essere un segnale di debolezza chiaro, un’eventuale lista partendo da questa numerazione sarebbe difficilissima e vedrebbe dentro moltissimi vecchi politici, cosa che abbiamo visto più volte inficia l’azione di governo comunale rendendola sterile. La campagna elettorale della Destra risente anche di una partenza in sordina, la venuta a Spadafora di Musumeci, anche se conosciuta dai referenti locali, non e’ stata per nulla pubblicizzata e al giorno d’oggi farsi conoscere dalla gente e’ fondamentale. Discorso a parte meritano i gruppetti in cerca di spazio, qui si intravedono alleanze trasversali, che mirano a creare un gruppo di consenso che possa contare almeno su un centinaio di voti, non credo che da questi (i cui referenti sono i vari Catalano, Corona D’Acquino e company), possa venir fuori un risultato inatteso, il navigare ai margini della politica regionale, non serve a nessuno e tanto meno può servire a Spadafora. E’ da sottolineare inoltre come in periodo elettivo tutti vengono fuori con promesse a volte assurde, si nota la politica al suo più basso livello, quel livello in cui tutti si uniscono, tutti promettono, tutti pretendono, personalmente non credo che si possa andare avanti cosi, personalmente credo che si debba iniziare a voler pretendere una cultura civica del voto, e questo soprattutto lo si debba pretendere dai votanti e non dai votati, allo stato attuale mi dispiace dirlo ma questa coscienza, determinante per il prosegui democratico, latita.

Spadafora live

6 commenti:

Giuseppe Pandolfo ha detto...

Vi invito a visitare il mio blog per farvi vedere come considerano la nostra partecipazione attiva nel mio Paese…

www.giuseppepandolfo.blogspot.com

E’ difficile ma non ci fermano!!!

Anonimo ha detto...

ave camerata,
ti rispondo quì perche su storace .it scrivono in tanti ed il discorso è dispersivo...

Io sarei stato propenso ad un cartello elettorale unico ma è stata la stessa destra a non volere l'accordo.

Nel 2006 già l'area lo ha preso nel sedere con lo 0,6 di fiamma e lo 0,7 di alt.s. favorendo rotondi.
non vorrei che anche stavolta il correre divisi...

Se la base vuole che la destra fn e fiamma formino una sola cosa deve far valere i suoi principi sulla classe dirigente.

queste elezioni saranno l'ennesima farsa e si ripresenterà il problema dell'ingovernabilità al senato.

Personalmente Sarei felice se un giorno l'area di destra fosse rappresentata da un unico partito

nobis- luca
www.forzanuovacava.splinder.com

Anonimo ha detto...

Partecipazione attiva = grilli siciliani che candidano Sonia Alfano come Presidente Regionale. Beppe Grillo a Messina domenica 30 Marzo pomeriggio

Shiloh ha detto...

UDITE UDITE!!! 8)

da

http://www.diario_estemporaneo.ilcannocchiale.it/


E ADESSO INDAGATELI TUTTI!

Finalmente una buona notizia: la procura di Salerno ha avviato un'indagine sui delegittimatori di Luigi De Magistris.
Il sospetto è che ci sia stata una "regia occulta", tesa ad intralciare l'inchiesta "toghe lucane" (e non solo), attraverso la delegittimazione del lavoro del sostituto procuratore di Catanzaro Luigi De Magistris.
Ipotesi inquietante, che però non ha sorpreso coloro che da un anno si stanno battendo per porre fine alla mortificazione della legalità in questa regione e in questa nazione.
I sospettati: ispettori del ministero della giustizia, magistrati, politici e avvocati che ben si sono adoperati per ostacolare le indagini del magistrato di Catanzaro e che, con inaudita faccia di bronzo, gli hanno scippato, l'una dopo l'altra, tutte le inchieste che vedevano coinvolti eminenti politici di entrambi gli schieramenti.
Dopo AMMAZZATECI TUTTI, PERQUISITECI TUTTI, TRASFERITICI TUTTI... finalmente, ADESSO INDAGATELI TUTTI!

Per saperne di più:

http://www.ilquotidianodellabasilicata.it/

http://www.criminologia.it/cronaca/De_Magistris_procura_indaga_su_procura.htm

Anonimo ha detto...

caro amico la tua analisi è molto confacente alla mia,il gruppo dell'ex An sarà sicuramente legittimato da queste elezioni, ma anche dalle provinciali,ho incontrato l'Ass.On.formica ad una convention questa settimana e dopo essermi presentato come un cittadino spadaforese,mi ha risposto prontamente che prossimamente la nostra cittadina avrà un consigliere o addirittura un assessore provinciale tessendo lodi forse anche eccessive nei confronti del referente Briuglia,indicandolo esplicitamente come suo candidato!da questo credo dipendano anche gli equilibri per le prossime comunali.il mio voto non andrà sicuramente a Briuglia ma devo riconoscere che in poco tempo si è ritagliato un ruolo di peso,vorrei vederlo al lavoro come Sindaco,almeno è un ragazzo(a proposito ma che attività lavorativa svolge..?).per il resto vedo soltanto gruppetti elettorali senza alcun speranza di crescita ...per spadafora non è un bel periodo da troppo tempo.

Anonimo ha detto...

non male come analisi, anche se non sono d'accordo sull'inutilità dei gruppetti. secondo me sono utilissimi in funzione di conta ed e' a questo che aspirano molti.
doroman