giovedì 11 dicembre 2008

etica e politica

si parla tanto di etica morale e politica nazionale, e invece a livello locale come stiamo?
Alcuni sondaggi fatti a livello nazionale, danno dei dati allarmanti su come i politici locali sono visti dai cittadini, la fiducia in chi ci deve (dovrebbe) governare si attesta attorno al 35 %, questo significa che due persone su tre non ripongono la loro fiducia, in chi nei fatti decide le loro sorti.
Perche avviene questo? Come al solito ci rifacciamo al nostro piccolo paesello di 5.000 abitanti.
Ditemi voi come si puo avere fiducia in chi litiga per poi rifare pace, per poi ri litigare per poi fare di nuovo pace e cosi facendo.
La mia impressione, e lo si evince anche dai post precedenti, e’ quella che una parte politica spadaforese stia preparando una squadra all’insegna del “mettiamoci tutti assieme ma vinciamo”, girando la testa e dando uno sguardo in giro si vedono persone divise da visioni inconciliabili di fare politica, approcciarsi per poter avere un posto in una squadra di governo.
Cio che avviene nella minoranza-maggioranza e’ emblematico, non passa giorno in cui i due piu noti esponenti litigano per poi rifare pace il giorno dopo, giova ricordare che entrambi sono stati rispettivamente presidente del consiglio mentre l’altro era sindaco, e giova ricordare che in quelle occasioni (se non sbaglio) la gestione del paese non e’ stata assicurata (per motivi diversi).
Non si puo parlare di etica politica in presenza di ciò, e tanto meno ci si può attendere che la fiducia dei cittadini si alzi, anzi si ha la sicurezza del contrario.
Emblematica e’ anche la questione dei campi da tennis, dibattuta nel post precedente, se (e dico se) la minoranza (che in consiglio E’ maggioranza) ha una visione unitaria contro il sindaco questa avversione non e’ stata avvertita dalla popolazione, unica nota di protesta quella di un consigliere che si e’ limitato a pubblicare dei manifesti che di certo non dibattevano nel merito la questione.
Ma 1 su 9 (se non sbaglio a contare) e’ solo il 10 % e il resto dei consiglieri dove sono?
Dovrebbero lavorare per risolvere preventivamente soprattutto, questa questione, altrimenti il nostro futuro sarà relegato a una continua visione di litigate e susseguenti riappacificazioni.
Spadafora live

46 commenti:

Anonimo ha detto...

Tema impegnativo l'etica caro blogghista. Un tema che difficilmente potrà giovare alla Tua causa. Credo che a Spadafora dimostrazioni di etica politica non è che cene siano state tante di recente. I personaggi che stanno imperando per adesso di etica politica credo che ne abbiano davvero poca. Anzi credo proprio che ne sconoscano davvero il significato. Sfruttare le persone per politica, promettere invano, creare precariato a tempo determinato, coltivare l'ignoranza, distribuire piccole prebende approfittando dello stato di bisogno attuale delle famiglie spadaforesi, che per un posto di lavoro anche precario per il proprio figlio farebbero di tutto, non credo che sia una bella dimostrazione di etica politica. Lo sai una famiglia può arrivare anche a credere che gli asini volano nella speranza che un posto i una cooperativa si possa trasformare come in passato in posto pubblico. Oggi sappiano quasi tutti che ciò è praticamente impossibile. Leggete la gazzetta di oggi in merito ai lavoratori pumex di lipari. Qualcuno gli aveva promesso il posto di lavoro certo prima delle elezioni, nella società regionale "biosfera", con il piccolo particolare scoperto dopo le elezioni che era una bufala. Indovinate chi era stato .....

Anonimo ha detto...

.....ma tu sei malato,fatti curare,o leggi bene il post....parli sempre e solo....di chi di che cosa??!!guarda che il post penso che si riferisce a certi dottori amici tuoi che tu probabilmente voterai in un grande "frittura mista"...... di coalizione....!!

COSTA CARMELO ha detto...

Ancora una volta l' invidia sparla...sempre parole ma mai fatti concreti?attendo ancora nomi alternativi!mi sa non esistono...
L'etica politica a spadafora e proprio a livelli bassi,come ha detto spadafora live abbiamo personaggi di spicco politico-paesano che uniti dal loro odio reciproco stanno insieme contro il NUOVO nella speranza di rimanere sempre protagonisti..sicuramente alle prossime comunali non rimarranno a guardare!!!

Anonimo ha detto...

......caro anonimo fatti curare......c'è stato una tempesta?sono stati i soliti....c'è stato un terremoto?colpa dei soliti....hanno fatto i sindaci?hanno commissariato spadafora?si sono sfiduciati? nn è colpa dei dottori...ma dei solitI....MALATO,MALATO,MALATO CURATI è PER IL TUO BENE.........

Anonimo ha detto...

Briuglia Sindaco

Anonimo ha detto...

Solo Piernicola

Anonimo ha detto...

Unico Piernicola

Anonimo ha detto...

Sindaco a furor di popolo

Anonimo ha detto...

depistatori !!!!!ormai lo sa tutto il paese che briuglia non si candida...ha giustamente altre mire...perchè invece non fate il nome del vostro candidato come dall'altra parte dove si sa che è pappalardo

Anonimo ha detto...

L'alternativa a Briuglia non c'è chiunque da lui "investito" perde e lo sapete e perde di brutto. Una cosa è essere votati in prima persona un'altra è trasferire a chicchessia.
p.s. ma allora è vero che Briuglia sarà candidato alle prossime europee. Che bello avere un concittadino europarlamentare e chissà anche commissario UE al Lavoro

Anonimo ha detto...

.....come si vede che fate politica da perdenti!!!l'analisi è totalmente al contrario,una cosa è trasferire i voti personali di un gruppo AN ad un candidato singolo formica o briuglia(facendo risultati stratosferici!!!)
tutt'altra cosa scendere ognuno del gruppo in prima persona per cercarsi i voti personali in quanto candidato in prima persona!! esempio:da trasferire ogni singolo candidato ne puo girare 30-40 voti,se scende in prima persona ne prende piu di 100 voti.quindi rassegnatevi perchè tutte le varie componenti di AN scenderanno in campo in prima persona con ognuno un singolo candidato.....)il sindaco chiunque sarà tirerà in virtù del candidato al consiglio che porta i consensi....
figuriamoci se poi l'eventuale candidato come molti dicono possa essere qualche dottore....che già ha amministrato!!!

Anonimo ha detto...

correggo:naturalmente il dottore che ha già amministrato dovrebbe essere l'avversario nella competizione elettorale!!!

Anonimo ha detto...

....analisi molto attenta e veritiera,è quella che molti fanno finta di nn capire.....e nn la applicano se la sostengono al loro candidato:pappalardo è meno forte di briuglia singolarmente,come anche di riflesso il gruppo pappalardo è meno forte di quello di AN,....altra analisi il gruppo AN fa grupppo assiemen a diverse anime.all'interno di quello di minoranza nn tutti appoggiano pappalardo,anche perchè si capisce che per fare una squadra minimamwnte competitiva i due"amici " dottori devono andare a braccetto!!! e ricordiamoci che il gruppo giaimis,va d'accordo con il gruppo AN.

Anonimo ha detto...

....ma chi sono i candidati delle frazioni del gruppo pappalardo?il gruppo an e giaimis a differenza sono piazzatissimi sia a grangiara e a s.martino con molti candidati di peso.le elezioni sono già segnate!!!!

Anonimo ha detto...

i candidati del dottore sono coperti da segreto militare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

spadafora live ha detto...

intanto saluti e complimenti al consigliere farsaci, (VEDI POST PRECEDENTE) anche se non ha risposto nel merito del manifesto (quello giallo), e' gia un successo averlo qui con noi.
vedo che il blog e' letto anche a livello di amministratori e gia questo e' un fatto positivo, i sopranomi o le definizioni dati da altri non sono interessanti, sarebbe piu bello sapere se e dove si schierara Nino nella prossima competizione elettorale (motivando soprattutto la scelta).
spadafora live

Anonimo ha detto...

....ma quale segreto militare!!!!da un analisi attenta grossi gruppi familiari o eventuali candidato di peso nn esistono nelle frazioni...sono già schierati e nn certo con il dottore......

Anonimo ha detto...

non credo che sia nelle frazioni che si vincano le elezioni (anche se il risultato influisce), i rioni sono il marina e arcipretato (ci sono le sez. piu grosse) e li AN ha sempre pescato bene

Anonimo ha detto...

Penso che Spadafora dopo questi ultimi quattro anni di disastro dell'amministrazione in carica, ha bisogno di una compagine fatta da perone serie che lavorano che abbiano la passione per la politica e che magari non vivano di politica. Credo che a Spadafora vi siano delle persone all'altezza della situazione in modo tale da lasciare al palo che non fa altro che millantare questo e quello e che ha creato solo debiti fuori bilancio

Anonimo ha detto...

....complimenti al sindaco ed al consigliere briuglia,per l'interessamento presso le sedi opportune e aver dato una sistemazione hai ragazzi del liceo,nonostante l'atteggiamento ostruzionistico operato da qualche consigliere.........
P.S. sarebbe opportuno fare qualche manifesto giallo in meno.....e operare realmente per la cittadinanza.
un genitore riconoscente

Anonimo ha detto...

....confermo,i miei figli hanno assistito all'intervento del sindaco presso il liceo,ed hanno assistito hai complimenti del preside sia al sindaco e sia al consigliere provinciale,per il grande interessamento alla risoluzione del problema,credo che questa sia le strada giusta da percorrere.

Anonimo ha detto...

Grande Giaimis semper sindaco e Briuglia europarlamentare

Anonimo ha detto...

......le "suppostine"fanno male caro anonimo.....,c'è ne sono ancora molte in arrivo!!!

Anonimo ha detto...

ma perche non la finite di inneggiare sempre e solo come se foste alòlo stadio e iniziate ad essere (o almeno tentare) propositivi?

Anonimo ha detto...

Grande successo è stato ottenuto quello che avrebbe dovuto esistere già il giorno prima non c'è che dire grandissimo successo meno male che c'è il sindaco ed il cons. Briuglia. Che paese il nostro si ringrazia x un qualcosa che è un nostro diritto e non già grazia ricevuta. Povera spadafora in che mani è oggi e ci auguriamo non sia più domani.

Anonimo ha detto...

Mentalità tipica meridionale che delega tutto alla clientela ed al bisogno. Ciò che dovrebbe essere un dovere di chi amministra (verificare che tuto sia sempre apposto) viene pubblicizzato come un grande risultato che pochezza di contenuti che livello bassissimo della politica che tristezza

Anonimo ha detto...

.....perchè disprezzate sempre,invece date atto che un emergenza è stata tempestivamente risolta,e il preside ed i rappresentanti d'istituto hanno ringraziato chi si è impegnato a differenza di altri che fanno manifesti gialli.......
un genitore riconoscente

Anonimo ha detto...

siete proprio patetici emergenza ? ma quale emergenza, vorrai dire mancata esecuzione di lavori al tempo debito, oggi passa per emergenza, dove erano Giaimis e Briuglia cosa controllavano in cosa sono stati bravi a risolvere qualcosa che non doveva accadere e che se non è accaduto con danni per le persone dobbiamo solo ringraziare il buon Dio. solo lui ha diritto ad essere ringraziato non altri che vengono profumatamente pagati per fare ciò che fanno

Anonimo ha detto...

......parole,parole.....la rabbia brucia!!!!

Anonimo ha detto...

ma penso proprio che quest'ultimo anonimo soffra di un senso di inferiorità cronica!!Fatti curare!Magari non dai dottori di Spadafora!

Anonimo ha detto...

...parole ,parole....la rabbia brucia!!!!(vero)

Anonimo ha detto...

Vedrete i dottori di Spadafora faranno vedere il loro valore a curare il paese come merita

Anonimo ha detto...

per favore d'ora in poi usate il termine "medici" altrimenti potrebbero sentirsi tirati in ballo tanti altri dottori magari commercialisti, avvocati, ecc...

Anonimo ha detto...

....parole,parole,lo hanno fatto gia vedere,il loro valore,"sfiducia,commissario,decadenza e poi ancora commissario"....che grandi risultati!!!!da spadaforese spero tanto di essere ancora curato da loro.........(scherzo)

Anonimo ha detto...

........anzi scusate,credo che la prima fu dimissione e nn sfiducia anche se si dice che era gia pronta......che bei ricordi!!!!

florenskij ha detto...

...sempre radicati nel deja vu, nel nostalgico amarcord dei vecchi rancori, come se il tempo fosse stato fissato, una volta per tutte, a partire da ciò che fu, un tempo, a scatenare l'orgoglio ferito, e che serve a rinfocolare odi e quell'esacerbato andare avanti, andare contro corrente, mentre la piena delle novità sale e monta e travolge quel vecchio introverso modo di fare politica,aprospettico, privo di progettualità, di contenuti, privo di umanità, occorre dare aria nuova alle stanze del potere (presunto), bisogerà arearle abbondantemente, portare aria di fresco, affinchè nuove possibilità si aprano per il nostro territorio, e nuovi orizzonti si concretizzino, oltre le apparenti evidenze dell'oggi o per meglio dire a partire da esse, l'ora del riscatto sta per arrivare, a cavallo di un onda di piena, già formata, di una possibilità che si apre per riscattare un empasse endemica, diciamolo, tutto è pronto,riposa nell'ordine delle cose, gli assetti della futura spadafora sono tutti inscritti nella volontà che tanti giovani manifestano di emergere e dire la loro, a prescindere da tutto, dalle presunte strumentalizzazioni prive di costrutto, un apertura di credito prima di tutto politico rende, sta rendendo spadafora, fonte apicale di una piramide di consenso, che sta porteando e porterà frutti abbondanti..è avere il paraocchi non comprendere questo, e non rendere giustizia ad un politico, figlio di questa realtà bloccata, che ha avuto il merito, la capacità di redimerla, con la sua voglia di crescere,
a noi il compito, la voglia di profittare di questa occasione, di non rendere vano lo sforzo..di migliorare, per dare futuro a chi futuro non ha...i nostri figli...la nostra amata terra...

Anonimo ha detto...

COME SEMPRE VITO COMPLETA CON UNA SUA CHIACCHIERATE, LUI SE LA CANTA E LUI SE LA SUONA.

Anonimo ha detto...

...........le risposte di anonimo sono prive di qualsiasi fondamento costruttivo(come al solito)......grande vito tu hai il coraggio di condividere un progetto,loro condividono solo il pettegolezzo.......

Anonimo ha detto...

il finale di florensky detto vito mi sembra il finale di un comizio di lizio: "per la nostra terra, per le nostre donne, per i nostri figli!!! evviva spadafora!!!

Anonimo ha detto...

.....e tu invece per chi voti alla fine???penso per i dottori che vanno felicemente a braccetto.......negalo

domenico romano ha detto...

vito non aver proccupazioni, condivido appieno i tuoi scritti, forsi molti non capiscono che l'onda in piena (come tu la chiami), spazzerà il vecchio modo di amministrare, d'altronde il LORO modo gia lo si respira qui dentro nessuno che abbia voglia di mettersi realmente in discussione, si critica dietro il paravento dell'anonimicità, si sparla senza aver il coraggio dell'identificazione dinanzi a tutti, all'insegna del costrutto di spadaforese memoria "non fare ma critica".
domenico romano

florenskij ha detto...

un ulteriore bla bla...da sottoporre alla riflessione comune......
ci muoviamo e muoviamo il mondo,e seguiamo traiettorie imperscrutabili che spesso vanno a collidere con ciò che ci sta a cuore,dimostrazione lampante, qualora ce ne fosse bisogno, che non abbiamo la concreta percezione di quanto accade intorno a noi, è come se vivessimo in una bolla che distorce tutto,un entità introflessa entro cui non possiamo che navigare a vista, presi dalle nostre cose,dalle nostre pretestuose espressioni di vita,tutti voi sapete com’è ,
si battono tante strade/piste,morsi dall’estro,
partecipi di una corsa frenetica,
si scorrazza in lungo e in largo,suonando il clacson,peee peee, per farsi largo nella confusione,per farsi notare,
ritagliarsi un pezzetto di storia,
la nostra piccola esigua storia.
Anche ora , mentre scrivo, nell’apparente quiete della sera,c’è chi si dà da fare,e schiaccia,
con veemenza, il peee peee,
come estremo consuetudinario segno d’inciviltà,
di un inabitudine al silenzio diventata prassi del vivere sociale,siamo totalmente immersi, assuefatti all’assordante rumore di fondo che si leva dal basso, dalla pancia del mondo, il nostro stesso comunicare è specchio evidente di questa realtà.
Soffermiamoci sulle strade, le nostre, che battiamo ogni giorno, scaviamo un solco profondo tra noi e la disattenzione di cui è pieno il nostro quotidiano che ci porta ad annullare tutto, misuriamoci con l’esigenza sempre più pressante di capire cosa ci sta accanto,attorno, ci attraversa, ci riempie, ci accoglie, ci condiziona, ci ama.
Ecco che l’esser presenti a se stessi ed al mondo servirà a connotare il nostro spazio esistenziale, misurarlo, circoscriverlo, delimitarlo, dargli un nome, sentirlo, viverlo veramente, banalmente tutto così rivive e concretamente prende forma.
Da qui bisogna ripartire, qui sta il discrimine che fa scaturire un rinnovato progetto di comunità, rappresentato da un vivere civile improntato alla cura,all’attenzione verso l’esistente contro il vuoto di idee che oggi è il portato di un annullamento dell’uomo verso posizioni e abitudini prive di prospettiva politica.

Anonimo ha detto...

.....come annunciato,in consiglio comunale,il sindaco è stato ringraziato pubblicamente dal preside del liceo e da alcuni docenti delle medie per gl'interventi realizzati,i suoi detrattori hanno fatto anche in consiglio la solita figura......continuate così che andrete lontano sempre a "braccetto" però.......
un genitore riconoscente

Anonimo ha detto...

ki come dice qualkuno in questo blog pensa a fare solo i manifesti gialli si batte da anni per la manutenzione e la messa in sicurezza degli istituti scolastici..ora è facile prendersi meriti di risoluzioni di "emergenze" ke potevano benissimo essere evitate in tempi precedenti...purtroppo avevo il presentimento ke questo blog eccellentemente curato da spadaforalive venisse scambiato da molti per fare campagna elettorale 6 mesi prima del tempo...

Anonimo ha detto...

premetto che il mio giudizio è imparziale!solo al momento opportuno deciderò cn chi stare perchè a volte è meglio attendere il corso delle cose!nn sto certo cn i medici d spadafora cm li chiamate voi ma è anche vero che nonostante io abbia appoggiato briuglia alle scorse elezioni mi rendo conto ora che le cose nn sn andate del tutto cm era stato detto!l'idea che mi sto facendo nn deriva solo da esperienze personali..ovvero promesse(che io nn avevo neanche chiesto)nn mantenute..ma vedo o meglio sento da più persone senza che io dica nulla un malcontento generale nei confronti di an...sbaglio???ad ogni modo briuglia potrebbe essere il male minore quindi nel bene o nel male tiferò per lui credo...ma che abbandoni l'idea(se ce l'ha)di ricandidare a sindaco giamis che diciamocelo può fare tutto meno che il sindaco!

Anonimo ha detto...

LETTERA APERTA AI POLITICI SPADAFORESI

Sono un cittadino Spadaforese, sinceramente molto arrabbiato con la Politica locale, ma anche con la deputazione di questa circoscrizione.
Le elezioni sono vicine ed un certo fermento già si nota nel paese, gruppi che si formano, Riunioni segrete alla ricerca di un Personaggio forte, capace di contrapporlo a qualche altro.
Si contattano i cosi detti “Grandi Elettori”, che normalmente sono esponenti di famiglie numerose, che a loro volta dovrebbero essere coloro i quali, una volta eletti, dovrebbero rappresentare i così detti “numeri”, sottolineo numeri, all’interno del Consiglio comunale e in Giunta.
Poi arriveranno i loro “Padri Nobili”, mi riferisco ai parlamentari, si perché si spacceranno per loro referenti, cosi all’occhio dei cittadini dimostreranno che realmente sono persone stimate, ma soprattutto si sentiranno dei “Rambo”, perché con la loro presenza è come se mostrassero i muscoli. In poche parole si realizzano cosi.
Io, con questa lettera aperta, vorrei invitare questa futura classe politica, nuova o vecchia che sia (sicuramente nuova, perché ognuna delle liste che si presenterà sarà all’insegna della novità, anche se nei contenuti, qualora ci fossero rimarrà sempre obsoleta), ma sarà un modo come un altro per ingannare loro stessi e gli elettori.
Di questo, comunque, ne parleremo con qualche altra lettera aperta, questa volta diretta ai Cittadini, dunque diretta anche a me stesso, sì perché qualche tirata d’orecchie bisogna anche che ce la diamo. Ma ora passiamo alla sostanza di questo mia lettera.
Credo sia giunta l’ora, l’ultima ora, affinché le forze politiche rappresentative su Spadafora, di fatto cambino rotta al loro modo di concepire ed interpretare la politica.
Vorrei cosi dare qualche consiglio, esponendo quello che secondo me (sia o meno condivisibile) è il modo di cambiare la politica a Spadafora, seguendo questi punti che ritengo essenziali.
Che facciamo, la scriviamo insieme questa “Carta Costituzionale” del nuovo modo di Fare politica?
Ma sì, inizio Io, qualcuno si associerà e, se non lo farà, continuerò da solo a scrivermela e anche a leggermela:
1) realizzazione di un progetto operativo: dove conoscenza della realtà amministrativa, progetto di comunicazione e programma elettorale, devono essere le tre direttive per i prossimi mesi di lavoro sino alle elezioni.
2) da questa nasce la prima grande questione che vi dovrete porre: se partire dalle persone che vogliono entrare nella lista, solo per i voti delle famiglie o per interessi di gruppo, o da un sistema coerente di valori politici intorno al quale riconoscersi. Vi voglio suggerire, ma sicuramente lo sapete già, che quest’ultima è la strada più ardua ma, come cittadino Spadaforese, ritengo debba essere la giusta strada da seguire, anche se l’esito elettorale può sembrarvi incerto. Mi direte che le proposte migliori non hanno mai un esito scontato ma, se non provate, come volete dimostrarlo? Sforzatevi di far capire bene cosa si vuole dire per essere votati, non promettete ma fate, perché alla fine l’uomo semplicemente… sceglie.
3) Bisogna far ricorso alla Dottrina sociale della Chiesa, che dovrà essere il fondamento cui ispirarsi e con cui confrontarsi, per elaborare concretamente un progetto credibile, ecco perché penso che questa mia proposta, che vuole essere di ispirazione cristiana, deve fare della politica un impegno per il bene comune, inteso come servizio reso alla Giustizia, ovvero dare a ciascuno ciò che gli spetta secondo la dignità della persona. Fin’oggi sfido chiunque si sia presentato e/o abbia fatto politica attiva, che non abbia promesso mari e monti, preferenze e favori di vario genere, solo per ottenere un voto, sapendo spudoratamente di mentire. Ahimè, purtroppo la fame in questo paese è tanta che le persone hanno bisogno di una speranza, di una illusione, a cui aggrapparsi, Questa menzogna in questa tornata elettorale è da Evitare, non abusate dell’intelligenza dei cittadini, saranno disattenti alla politica ma non sono stupidi.
4) La Famiglia deve essere la terza grande scelta di questo progetto, fondamento di tutto il programma elettorale. E per questo bisogna spendersi politicamente ed economicamente
5) Solidarietà per le persone più deboli, per i malati per gli anziani per i giovani, sono anni che per essi non si fa nulla, come se fossero fantasmi, invisibili per cinque anni ai vostri occhi, per ritornare visibili durante quel mese che precede le elezioni, per poi ritornare ad essere fantasmi.
6) Non prometteteci opere faraoniche, che mai si realizzeranno come fin’oggi successo, facendo fare comunicati stampa dalla deputazione Regionale o Nazionale, tanto questi ultimi non faranno nulla, come mai hanno fatto nulla per Spadafora. Questi sono il contrario dei nostri anziani e dei nostri giovani, sono fantasmi per tutto il periodo del loro mandato, per riapparire solo quando devono “riscuotere” i Suffragi elettorali o, ancora peggio, quando devono imporre una loro manifestazione o devono chiedere al Sindaco di turno o all’assessore di Votare nell’Assemblea di qualche ente partecipato, che interessa loro. Credetemi, amici politici Spadaforesi, come cittadino di Spadafora questi soggetti non ci interessano. Con il loro comportamento, nei confronti della nostra comunità non dimostrano amicizia. è meglio perderli, perché sono un tormento per il bilancio comunale e per le nostre tasche, che oramai sono anche bucate.
7) Io desidererei scuotere la vostra sensibilità nel nome del cambiamento, che tanto decantate in ogni competizione elettorale, lo chiedo a nome dei cittadini più bisognosi:
Siete disposti a rinunciare a qualsiasi tipo d’indennizzo a Voi spettante, quali Sindaci assessori, consiglieri e quant’altro, mettendo quella somma a disposizione di quei cittadini Spadaforesi che veramente hanno Bisogno? Cosi facendo eviteremo che essi vengano al Municipio per sentirsi dire: “Ma, la Regione non ci ha mandato i soldi, sapete la Finanziaria ha tagliato queste risorse”. E’ umiliante per quest’ultimi ma credo che lo sia altrettanto, per gli assistenti sociali, che sono inermi nel risolvere i loro problemi. (beh, sarebbero quasi 300.000.000, se non di più delle vecchie lire). Cosa ne pensate di questo?
Qualsiasi sia la Vs. risposta, anche se non volete rispondere con un manifesto pubblico, scrivetemi a questo indirizzo: spadaforaelezioni2009@live.it, anche se questa mia ideologia non fosse condivisa, Credetemi rispetterei comunque il Vostro pensiero, però non pensate che io possa condividerlo.
Un Cittadino che ama Tanto, quanto voi Spadafora
Nino Abbate