giovedì 20 dicembre 2007

Buon Natale Italia


buon Natale italiani, buon Natale ai cittadini che pagano l’ICI, ai poliziotti a cui non pagano gli straordinari, ai pensionati che non arrivano a fine mese, ai co.co.co che sono bambaccioni, ai professori che guadagnano 1.300 €, ai vigili del fuoco che mettono la benzina di tasca loro, agli operai che rischiano la vita ogni giorno, agli impiegati che prendono l’autobus per risparmiare, ai neonati che gia hanno 26.000€ di debito (pubblico), a chi ha fatto un mutuo a tasso variabile, e a chi ha fatto un mutuo a tasso fisso ma aveva comprato bond argentini, a de magistris che non sa se rimarrà a Catanzaro, alla Forleo che sa che sicuramente non rimarrà a Milano, ai savoia che vogliono solo 260 milioni di €, ai camionisti che hanno bloccato l’Italia, ai militari all’estero, ai volontari della protezione civile che fanno il cenone per i barboni, a chi paga le tasse, a chi non arriva a fine mese, ai giornalisti liberi, ai grillini, a chi ha il coraggio di urlare le proprie idee, a chi invece le proprie idee le scrive.

BUON NATALE A VOI ITALIANI.

p.s. Buon Natale anche ai politici che si stanno mangiando l’ITALIA, caso mai ce ne fosse bisogno, non lo meritate ma a Natale siamo tutti più buoni.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

magico spadafora...stef
www.comunicazionepolitica.splinder.com

Lucio ha detto...

possiamo sperare che la befana si porti via quelli che fan festa tutto l'anno alle nostre spalle?

Luciana ha detto...

Invece, io che non sono per niente buona, nemmeno a Natale, gli auguro di cuore che più di un pezzo di questa disgraziatissima nazione gli vada per traverso.
Che non trovino nemmeno un'ambulanza per correre in ospedale (le starà usando Selva per andare al cenone con tutti i parenti).
Che se riescono ad arrivarci, all'ospedale, trovino uno dei medicastri che si sono laureati grazie alle loro raccomandazioni, il quale che per capire la differenza tra la laringe e la rotula si metterà a scartabellare il Manuale d'uso del Paziente Perfetto.
Che dopo tutto questo, una volta tornati a casa, convinti di poter finalmente festeggiare il nuovo anno, trovino la finanza davanti all'uscio che gli canta "E' stata tua la colpa e allora adesso che vuoi?"...
Olè!

Luciana

P.S.
Buon Natale a tutti i frequentatori di questo blog 8)

Massimo1 ha detto...

Io mi associo a Luciana.
A Natale sono più buono ma non con i politici.
Aggiungerei agli aguri di luciana un'altro augurio, che il megicastro che troveranno in ospedale dopo aver sfogliato il manuale decida che si tratta solo di laringite e li rimandi a casa con il pezzo di Italia di traverso e gli antibiotici da prendere per 5 giorni.