venerdì 14 dicembre 2007

la camera taglia i tagli!!!!!!!!

e alla fine vinsero sempre i boiardi di stato, dopo moralizzazioni, trasmissioni televisive, libri, volumi e volumetti, articoli sul giornale, dopo infiniti fiumi d’inchiostro tendenti ad ottenere la moralizzazione della politica, dopo miliardi (MILIARDI) di € spesi sulla via dell’arricchimento personale, alla faccia degli operai da 1.200 €.

Dopo tutto questo, la camera taglia i tagli, un’interessante articolo pubblicato sul corriere della sera, edizione ondine, a firma degli autori del libro “la casta”, mette l’accento sull’art. 144 della passata finanziaria, lo stesso articolo gia passato al senato non e’ stato recepito dalla Commissione Bilancio della Camera, tra le proteste di una pattuglia di deputati, ha praticamente fatto saltare tutti, ma proprio tutti, i punti centrali.

Addio al tetto massimo per gli spettacoli (pagati con il canone RAI)

Addio al cumulo delle poltrone se non con una decurtazione importante

Addio alle pattuglie mandate in “missione” nei paesi esteri (esempio la delegazione di 52 persone mandate a bali)

Addio al risparmio pubblico

Addio a decurtazioni di auto blu, o di benefit vari

Addio a proprio tutto, continuando cosi diremo addio all’Italia intera.

2 commenti:

Lucio http://gcbarcellona.netsons.org ha detto...

ecco... ogni giorno mi dico che c'è da resistere, che se andiamo via lasciamo vincere loro. poi arrivano notizie così e penso che ci stiamo male comunque e loro vincono lo stesso. ma "i popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi..."

Carrieann ha detto...

Keep up the good work.