mercoledì 12 dicembre 2007

ripiacevolmente.....ripubblico

pubblico sul blog, un’altra lettera giunta da un cittadino spadaforese desideroso di farci conoscere la sua opinione, in merito ad alcune problematiche inerenti il nostro paese, al solito in fondo le mie personali considerazioni

“”””Al Sig. Sindaco di Spadafora

ai Sigg. Amministratori

ai Sigg. Cittadini di Spadafora

Caro Sindaco, cari amministratori, ancora una volta il nostro paese e’ pervarso da quello spirito natalizio che dovrebbe farci tornare bambini, ancora una volta ci prepariamo a festeggiare il S.Natale, quel Natale che ha visto la stella cometa indicare la strada ai fedeli, per raggiungere ed omaggiare il Bambin Gesu.

E’ il Natale che arriva ogni anno il 25 Dicembre, la stessa data da piu di duemila anni, ed e’ in questa data che, forse, qualche Spadaforese, io per primo, pensa di non essere egule ad altri Spadaforesi.

La mia mail può sembrare futile e “bambinesca”, ma la mia arrabbiatura e’ vera.

Assistiamo, anche quest’anno, come negli anni passati, ad una vergognosa messa in atto dei festeggiamenti natalizi, mi riferisco in particolare alle luminarie, come nel passato la maggior parte del paese non viene toccata minimamente da quelli che sono, nella loro inutilità, l’unico abbellimento delle festività imminenti.

Il mio sfogo, probabilmente inutile, come inutile e’ stato nel passato recente, non nasce per avere qualcosa in più, che gli altri non hanno, esso prende il via dall’esatto contrario, la mia rabbia e’ per l’essere trattato da cittadino di serie “B”, prediligendo “festeggiare” il S.Natale, solamente in una parte ben determinata del nostro paese, io da cittadino di Spadafora, mi sento delegittimato di quella equità, che dovrebbe essere alla base di ogni normale amministrazione comunale, e che da lei e’ sempre stata, nelle parole, ricercata.

Probabilmente problemi di bilancio comunale, vi hanno portato a fare questa scelta, e anorchè vero, che la sensazione del cittadino comune, non ultimo il sottoscritto, e’ che la gestione di queste piccole cose, fatta da persone a lei vicina, trovano lo spunto per ingenerare malcontenti tra i cittadini, che tracimano dalla questione in particolare.

Un’ultima considerazione cari amministratori, inerente alla questione dei festeggiamenti, gli stessi, come ogni anno sono pagati con elargizioni comunali, cento, mille o diecimila € (non mi importa la cifra) sono spesi per abbellire il paese, da dove provengono quei soldi?

Provengono dal bilancio comunale cui contribuiamo tutti noi, il pagamento dell’ICI, delle addizionali comunali, di balzelli vari confluiscono in quel bilancio, da quel bilancio vengono presi i soldini per pagare le luminarie natalizie e tutte le manifestazioni correlate, quei soldini sono di tutti, sono anche miei.

C’e’ la mia ICI, c’e’ la mia addizionale, ci sono euro che mi avrebbero permesso di acquistare cose utili per la mia famiglia, io sono per l’equità ed e’ giusto che contribuisca alle spese utili del paese, non sono, però d’accordo a contribuire a spese per una parte del paese, e questo non per una mia invidia personale ma solo per una questione di giustizia ed imparzialità, parole da noi tutti ascoltati sempre e solamente in campagna elettorale.

p.s. ringrazio quanti mi hanno manifestato il loro appoggio, rendendo pubblica questa mia missiva, un grazie particolare a oggiweb.it, acarci.it e spadafora-live.blogspot.com""""

Spadafora 11/12/2007

Domenico Romano

Che dire? Anche su questa missiva come quella del prof. Sindoni nulla da ridire, spero che chi ci governa, a livello nazionale, regionale, provinciale o comunale, possa prender spunto da queste piccolezze, per valutare lo scollamento tra la classe politica e il cittadino, quest’ultimo non vuole nulla, vuole equità, giustizia, vuole possibilità di vivere la sua vita in maniera “tranquilla”, vuole essere partecipe a ciò che avviene, ma spesso e’ solamente relegato ai margini. Dobbiamo cambiare tutto ciò, dobbiamo farlo per noi, per poter un giorno aver il coraggio di camminare con la “schiena dritta”, perche rivendicare i propri diritti, anche se futili , e’ una cosa a cui abbiamo diritto tutti, anche noi Spadaforesi.

p.s. e’ sempre ricercata pubblicità e nuove mail da inserire nella lista di distribuzione

5 commenti:

u-pessu ha detto...

havi ragggiuni l'omu barbutu... O tutti o nuddu... o intra maria o fora maria... e così sia... ma possibili chi nta stu paisi non ci n'è una chi va bona? Non ci vurrissi cridiri. Bon Natali ... o scuru!

Lucio ha detto...

stavo giusto pensando ad una mail natalizia in proposito a qualcosa di simile... se arrivo in tempo la spedisco, o sennò la riciclerò per pasqua.

Anonimo ha detto...

grazie della pubblicazione
domenico romano

spadafora live ha detto...

di nulla, anzi se altri volessero essere presenti a disposizione.

Anonimo ha detto...

e alla fine quattro lampadine sono comparse....ci voleva tanto?????

domenico romano