venerdì 25 gennaio 2008

Fratelli D'Italia...........

Fratelli d'Italia L'Italia s'è desta, Dell'elmo di Scipio S'è cinta la testa.
Dov'è la Vittoria? Le porga la chioma, Ché schiava di Roma Iddio la creò.
Stringiamci a coorte,Siam pronti alla morte,L'Italia chiamò.

Mi sembra giusto iniziare questo post di commento, con l’inno d’Italia, e’ stata infatti l’Italia a non volere piu il Professor Romano Prodi, e il suo governo di sinistra.

Un governo che fino all’ultimo ha cercato di metter pezze ad una barca, varata gia con evidenti falle.

Un governo che dell’indecisione programmatica ha fatto il suo cavallo di battaglia.

Un governo NON voluto, bistrattato in campo nazionale ed internazionale, la cui fine e’ stata salutata con gioia da buona parte degli italiani.

Un governo che ha fatto una campagna elettorali ed ottenuto la pseudo-vittoria con la promessa di fare importanti riforme (legge elettorale e conflitto d’interesse), ma che per contrasti interni non e’ riuscito a “portare a casa” NULLA.

Analizzeremo in futuro, la situazione politica che si e’ creata, per adesso un solo grido….ERA ORA.

Fratelli d'Italia L'Italia s'è desta, Dell'elmo di Scipio S'è cinta la testa.
Dov'è la Vittoria? Le porga la chioma, Ché schiava di Roma Iddio la creò.
Stringiamci a coorte,Siam pronti alla morte,L'Italia chiamò.


4 commenti:

Luciana ha detto...

Peccato che il governo sia caduto non ner una questione riguardante gli interessi della nazione ma "nell'esclusivo interesse" di un soggetto come Mastella, che ha messo in atto una vera vendetta mafiosa nei confronti dei suoi compari di merende, rei di non avergli parato a dovere le chiappe.
Peccato.
Se il buon giorno si vede dal mattino...

Luciana

gianfranco da catanzaro ha detto...

Finalmente l'incubo è finito. Ora mettiamo tanta benzina nel motore e prepariamoci con ostinazione alla battaglia elettorale costruendo un programma serio e conciso. E' finita la stagione dei compromessi e dei giochi sottobanco. L'Italia agli Italiani...è un desiderio realizzato. Ti Saluto Romanamente.

elezioni subito ha detto...

Nasce da Palermo il movimento "ELEZIONI SUBITO"

I cittadini di Palermo a seguito della caduta del Governo fondano il movimento nazionale "Elezioni Subito" al fine di ottenere dal Presidente della Repubblica Italiana On. Napolitano lo scioglimento delle Camere agli elettori lo facoltà di scegliere liberamente e democraticamente nuovi rappresentanti e mandare la casta parlamentare a casa.

Al movimento hanno subito aderito il Coordinatore
cittadino de "la Destra" Michele Tortorici, a cui hanno fatto seguito le adesioni delle associazioni Gioventù Italiana per conto del portavoce nazionale Ruggero Razza ed Unidestra per conto del fondatore Andrea de Leitenburg, dando così un immedianto respiro nazionale e giovanile dell'iniziativa.

Fin da stamattina 25 gennaio 2008 il movimento sarà presente all'Università degli Studi di Palermo con una raccolta firme per presentare la petizione al Capo dello Stato.

La petizione è sottoscrivibile online al sito internet http://www.firmiamo.it/elezionisubito

Il Movimento Elezioni Subito

freesud ha detto...

Corriamo ai ripari arriva la "Mastellite Berlusconiana".

staff freesud

www.riberaonline.blogspot.com