giovedì 7 febbraio 2008

il passato che ritorna.....

la situazione nazionale mi assorbe completamente, non riesco a scrivere un post su Spadafora, d’altronde le dinamiche che porteranno al voto del 13 aprile si evolvono in maniera giornaliera.

E’ di oggi la notizia che Berlusconi attratto dalla novità di Veltroni, lavora per mettere fuori squadra gli alleati storici (LEGA,AN e UDC), il suo pensiero semplice, suffragato anche dai sondaggi elettorali e’ il seguente: o confluite con identità, simbolo e programma in FI o il mio partito correrà solo. Il suo scopo e’ duplice, accelerare la formazione del partito di plastica (ops PDL), e mettere un freno agli alleati del futuro, probabile, governo, che tanto lo hanno infastidito nella penultima legislatura. L’input dato da Veltroni e’ sfruttato alla perfezione dal Cavaliere che capisce che questa potrebbe essere la sua ultima possibilità di governo (vista l’età), lo scenario e’ abbastanza complesso, se infatti da una parte Fini, Casini e company devono superare i blocchi della base dei rispettivi partiti, dall’altra sanno benissimo che correre da soli significa sicuramente un’esclusione dalla coalizione di governo, e conseguenzialmente significa lasciare aperta la porta per un’eventuale accordo PD-FI. Personalmente penso che Fini e Casini accetteranno la proposta del cavaliere mentre qualche problema lo potrebbe creare la LEGA e la Destra “estrema”, sia Bossi che Storace hanno fatto, infatti, dell’identità partitica un cavallo di battaglia e la rinuncia ad esso porterebbe una sostanziale e corposa diminuzione di consenso. Specularmene identica la situazione a SX, il gioco di Veltroni mette fuori la sinistra radicale, anch’essa in difficoltà evidente ad abbandonare la sua marcata identità partitica.in quest’ottica di divisioni estreme grande interesse e’ riservata per quei partiti di centro (Di pietro, Tabacci, Mastella) che potrebbero fare da stampella permanente ad entrambi i candidati premier, e garantire una governabilità stabile, seppur sottoposta a ricatti evidenziati dalla fine del governo Prodi.

A questo punto credo che una situazione abbastanza prevedibile potrebbe essere l’aver una schede elettorale con.

a) la cosa rossa.

b) Il PD

c) La cosa bianca (con variegati partiti e formazioni)

d) Il PDL (con la confluenza di AN e UDC)

e) La lega

f) La DESTRA

In poche parole si ritornerebbe all’egemonia centrista, egemonia che in tem,pi non lontana era rappresentata dalla Balena Bianca e dai garofani rossi, con buona pace del bipolarismo e soprattutto degli Italiani.

3 commenti:

RondoneR ha detto...

continuo a sospettare che i Veltrusconi siano d'accordo...

freesud ha detto...

Lettera ad Anna Finocchiaro, candidata

...Lascia la candidatura a Rita Borsellino. Rita è l'unica che può davvero farci vincere. L'unica che può riuscire a concentrare su di sé i voti della società civile, del centrosinistra e addirittura delle istanze legalitarie del centrodestra. L'unica...

staff freesud

www.riberaonline.blogspot.com

Anonimo ha detto...

mitiko spadafora
stef
www.comunicazionepolitica.splinder.com