sabato 16 febbraio 2008

la mia collocazione.......



la campagna elettorale nazionale ferve (per le provinciali-regionali attendo ancora qualche giorno), e a questo punto una mia collocazione mi sembra giusto darla.

Nel post precedente, sono stato accusato, in alcuni commenti di non essere obiettivo, in questo rispondo che non lo sono affatto, anzi sono di parte come tutti gli italiani, il blog e’ fatto per esprimere concetti propri e personali più che con obiettività con equilibrio ed e’ questo cio che io nel mio piccolo ho sempre cercato di fare.

Sono di destra quella destra che non riconosce gli inciuci, quella destra che risale a Almirante e all’MSI, quella destra della fiamma nel simbolo e della giustizia nel cuore.

Sono un uomo che guarda alla destra con attenzione, guardava ad AN con piacere, per essere stato quel partito che aveva raccolto la gloriosa tradizione del movimento sociale italiano, quella destra uscita distrutta dal dopoguerra e dalle leggi infami che hanno contraddistinto il regime fascista.

Essere di destra non significa essere estremisti, come estremista non e’ chi si fidava della falce e martello, e solamente riconoscere ideali che forse non fanno più parte della nostra società.

Ero di AN prima di fiuggi, lo ero giustificando una collocazione più centrista ancor fino a qualche anno fa, non posso più esserlo quando il futuro di AN e’ nel PPE al pari di ex democristiani e voltagabbana di ogni specie.

Per fortuna nel panorama di destra, anche qualcuno dell’ex dirigenza di AN scontava questa delusione, il movimento creato da Storace ha catalizzato me, come milioni di traditi, traditi da quei valori che sono stati sempre fondamento della destra italiana.

Ed e’ questo movimento che mi appresto ad appoggiare con tutte le mie forze, e’ il movimento di chi non crede nella politica come arte di potere, ma solamente come mezzo del buon governo. Molti imputano al suo leader lo scandalo di Roma, io da quello scandalo ho avuto la certezza che Storace, anche con qualche difetto, è veramente un leader, fu l’unico (insieme a Di Pietro), a rimettere il mandato, fu l’unico ad abbandonare la stanza dei bottoni che rappresentava il potere, per farsi giudicare in silenzio, e fu uno dei pochi ad uscirne a testa alta. Storace e’ riuscito a catalizzare il movimento di chi si sentiva tradito dalla fiamma e riuscito a dare speranza a chi in quella fiamma ci credeva, ci crede e ci crederà, e’ riuscito a non farla spegnere nel panorama politico e nei nostri cuori e per questo merita la mia fiducia incondizionata.

spadafora live

7 commenti:

Anonimo ha detto...

circa la tua"collocazione" non c'erano dubbi anche precedentemente questo post,mi "ricordi"che il blog è fatto per esprimere concetti personali,bene consentimi dunque di fare una "previsione-veggenza",risparmiandoti così "qualche giorno di attesa"per i post riguardanti le regionali e provinciali..."vedooo.."che voterai sempre"obiettivamente":Storace alle politiche,Materia o Calderone alle regionali,un dottore di spadafora alle provinciali,alle comunali così via...!!!chissàà se avrò un futuro da veggente.scusate per "l'obiettività".

u pessu ha detto...

Ma va? Non é che ci fossero rimasti molti dubbi... Il punto é che sei uscito molto fuori tema con alcuni post... A questo punto preferisco non pensare...
E pensare che sto blog era partito con il piede giusto... diciamo chi si spasciau nto sviluppu!
Passo e chiudo!

sempre io , come sopra ha detto...

Dimenticavo... già che ci sei... potresti anche presentarti...

spadafora live ha detto...

X anonimo
qualcosa lo hai indovinato, in qualcosa invece sbagli anche perche credo che non ci saranno ne dottori ne figli di dottori alle provinciali ma solo banchieri o pseudo-banchieri (percio la scelta potrebbe essere vincolata)
X pessu
sono uscito fuori tema perche per il momento non c'e' nulla di nuovo a spadafora ma non ti preoccupare che appena sapro qualcosa sarò felicissimo di rientrarci e poi stai certo che sono gia abbastanza sviluppato:)

http://blog.libero.it/ITALIANELCUORE/ ha detto...

cmq mi piace molto il tuo blog. ti metto nell'elenco dei blog di destra amici. bravo. ciao

http://blog.libero.it/ITALIANELCUORE/

Giuseppe Pandolfo ha detto...

Condivido appieno la tua scelta. Anche io ero in AN e sono passato con La Destra. Il fatto che qualcuno, dopo tanto tempo che scrive sul blog, decida di schierarsi politicamente non può che essere un segno di maturità.

Per Pessu: nello sviluppo il blog è migliorato non si è sfasciato.

Spadafora complimenti per il blog.
Prepara tu lì la campagna elettorale, noi de La Destra della prov. di agrigento lo faremo nella nostra zona. Uniiti dai nostri valori e dai nostri principi vinceremo.

Anonimo ha detto...

siamo molto vicini per collocazione, anche se la destra ancora non mi convince tantissimo, vedremo nel futuro
doroman